Teatro Vida


Vai ai contenuti

Menu principale:



Sabato 11 aprile ore 21.00
Domenica 12 aprile ore 17.30


"Il Pellicano" Ŕ fra le pi¨ ostiche opere di Strindberg, la pi¨ elementare e la pi¨ cruda, anzi brutale. Strindberg capovolge l'immagine che la natura ci fornisce del pellicano che si sacrifica per nutrire i suoi piccoli fino a farsi succhiare il sangue. Il dramma offre un quadro poco edificante del malessere velenoso che l'acido fenico - il disinfettante usato per il cadavere del marito di Elisa, il pellicano alla rovescia - spruzza senza, ritegno su ogni personaggio della storia. "Mette al riparo" soltanto i due figli che per ricompensa otterrranno di morire bruciati e avvolti dalla fiamme. Si salva dalla rovina la cameriera che, forte della sua infima posizione, non ha nulla da perdere e, prima di abbandonare la casa, spiattella con disprezzo, poco dissimulato, alla padrona, la veritÓ. "Il Pellicano" descrive un episodio singolare che pu˛ essere considerato in senso universale come il male di vivere. Si parte dalla fragilitÓ del padre scomparso e spinto, forse, ad anticipare la sua fine,e si finisce con l'egoismo della madre vampiro che, perso il controllo dei "piccoli" e della casa si "sacrificherÓ" portandosi dietro i due figli. Come lo vedrÓ lo spettatore, forse incredulo davanti a qualcosa che pu˛ apparire banale e persino comico. Ma Strindberg non ha tradito lo spirito che lo ha animato prendendo a pretesto il pellicano. Semmai Ŕ stato coerente e alla fine se si rifletterÓ su quel farsi "succhiare il sangue" si capirÓ che "i conti tornano" anche se fanno sorridere.


STAGIONE 2014-2015


Come raggiungerci:


via Giardini 72
Gravina in Puglia (BA)


Per info e prenotazioni:

tel. 080 3267377
368 3818381
teatrovida@libero.it


Il Teatro | Stagione 2014-2015 | Stagione 2013-2014 | Stagione 2012-2013 | Stagione 2011-12 | Stagione 2010-11 | Stagione 2009-10 | Inaugurazione | Link | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu